Jan Fabre a Napoli, tra coralli, l’omaggio a Bosch e un dialogo inedito con Caravaggio

4
Rosso. Come il sangue e il corallo al centro di una vicenda di metamorfosi incessanti o come il tesoro proveniente dagli abissi della mente da cui l’artista belga Jan Fabre genera teschi, croci, cuori anatomici, spade e pugnali costellati di immagini e segni che rimandano a storie altre. Un ciclo ...

FONTE: Arte.it Notizie

I commenti sono chiusi.

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. AcceptRead More

Privacy & Cookies Policy