La TiEmme cade in casa dello Sporting Club

1

La palla a due del match in esame

PORTO SANT’ELPIDIO – Sarà il dopocena, sarà il venerdì, sarà la trasferta, sarà la iattura degli infortuni, tutto quello che vi pare ma ancora una volta la TiEmme Basket Fermo si è trovata a giocare una partita molto al di sotto delle proprie possibilità. Una gara affrontata in maniera superficiale, sotto tono, senza sussulti e con pochi scatti di orgoglio sporadici e raramente efficaci. Perde contro un buono Sporting Basket Club che in casa esprime il meglio di sé: nel girone di ritorno ha vinto, fin ora, tutte le gare casalinghe (e perso tutte quelle esterne).

IL TABELLINO

SPORTING BASKET CLUB PORTO SANT’ELPIDIO 64: Balilli, Di Pietro 3, Marcantoni 11, Ndour 6, Totò 8, Rapagnani 6, Marconi (cap.) 20, Orsini, Rosettani 3, De Sousa Pereira, Cappella 7, Marozzini. All. Cappella

TIEMME BASKET FERMO 53: Bernard 9, Poggi 7, Mezzabotta, Amelio, Santini 2, Luciani (cap.), Malaspina 10, Angeloni 13, Ceregioli, Acquaroli 4, Sabbatini, Meconi 8. All. Marilungo, vice Valentini

ARBITRI: Caporalini di Osimo (AN) e Shewtshenko di Civitanova Marche (MC)

PARZIALI: 14-13, 16-15, 18-12, 16-13

PROGRESSIVI: 14-13, 30-28, 48-40, 64-53

LA CRONACA

La partita non ha espresso grandi emozioni. È stata caratterizzata, sostanzialmente, dalla notevole capacità degli elpidiensi di insaccare la palla dai 6,75 (12 triple in una gara sola è difficile da vedere in un campionato di serie D) e dalla difficoltà dei fermani di organizzare un gioco capace di penetrare efficacemente la difesa avversaria con movimenti spesso prevedibili e quando a volte riuscivano a rubare palla o a recuperare qualche rimbalzo raramente il vantaggio veniva completato con un canestro a favore. Se a questo si aggiunge l’infortunio all’inizio del secondo quarto di Marco Acquaroli, costretto ad uscire claudicante dal campo, e un arbitraggio questa sera non all’altezza di un campionato di serie D, e forse di qualsiasi altro campionato, abbiamo il quadro completo.

Per quanto riguarda le prestazioni individuali va sottolineata quella di Marconi tra le fila dello Sporting con 20 punti a referto di cui quattro triple e miglior realizzatore dell’incontro. Tra le file della TiEmme, invece, positiva la prestazione di alcuni giovani come Poggi, Malaspina e Angeloni.

 

 

 

Cronache Fermane

I commenti sono chiusi.